Trasparenza

In questa sezione sono disponibili, in coerenza con quanto previsto dalle disposizioni normative in materia di trasparenza, le informazioni sulle condizioni economiche delle carte prepagate emesse da LIS Pay, le guide pratiche e i tassi di cambio sulle operazioni in valuta diversa dall'euro.
La Direttiva 2014/92/UE Payment Account Directive - PAD ha definito conti di pagamento i rapporti (conti/carte prepagate con IBAN) che consentono il versamento e il prelievo di contante, l'esecuzione e la ricezione di operazioni di pagamento. Per questa tipologia di conti offerti a Clienti consumatori, sono state introdotte le seguenti novità per offrire un'informativa ancora più trasparente e agevolare la comparabilità dei servizi più rappresentativi del conto/carta:

  • la consegna, nella fase pre-contrattuale e la messa a disposizione sul sito, del "Documento informativo sulle spese" (FID).
  • l'invio con cadenza annuale - oppure in caso di chiusura del rapporto contrattuale - del "Riepilogo delle Spese" (SOF - Statement Of Fees)

Cos'è il FID?
Questo documento fornisce informazioni sulle spese per l'uso dei servizi collegati al conto/carta, in modo da migliorare il confronto con le spese di altri conti/carte.

Cos'è il SOF?
Questo documento contiene il dettaglio dei costi sostenuti nel corso dell’anno e offre un'informativa trasparente e agevole per la comparabilità dei servizi più rappresentativi dei conti di pagamento, come la carta prepagata dotata di coordinate bancarie (IBAN). Il Riepilogo delle Spese è utile per valutare se le condizioni previste dal contratto continuano a rappresentare la migliore soluzione alle esigenze del titolare carta.
Nel dettaglio, il Riepilogo sulle Spese, presenta le seguenti caratteristiche:

  • visione completa delle spese sostenute nell'anno per i servizi utilizzati;
  • impostazione standard, definita dalla normativa PAD, in modo da offrire a livello europeo la massima comparabilità dei prodotti e servizi;
  • informazioni di dettaglio sul conto, sintesi delle spese, indicatore di costi complessivi (ICC) e vista completa per ogni voce di costo;
  • riepilogo dell'importo totale addebitato, della singola commissione per il servizio utilizzato e del numero di volte in cui è stata applicata nel periodo di competenza del rendiconto;
  • invio con cadenza annuale oppure in caso di chiusura del rapporto contrattuale.

Più in basso, nella pagina, si riporta una guida utile alla lettura del documento SOF: "come leggere il Riepilogo delle Spese". I contenuti indicati rappresentano una simulazione per fornire un'indicazione di esempio e potrebbero differire dalle condizioni realmente applicate per l'utilizzo della carta.

Nel Documento informativo sulle Spese (FID) per i conti di pagamento (conti e carte con IBAN) e nel Riepilogo sulle Spese (SOF) di fine anno offerti ai consumatori è riportato l’Indicatore dei Costi complessivi (ICC).

Cos'è l'ICC?
E’ un indicatore determinato in base ai profili di operatività individuati da Banca d’Italia, che rappresenta il costo indicativo annuo del conto/carta, espresso in euro. Il valore è comprensivo di tutte le spese e commissioni che sarebbero addebitate al titolare nel corso dell’anno, al netto degli oneri fiscali e interessi, in presenza di sei profili di utilizzo per i conti/carte. L’ICC indicato consente:

  • di verificare con immediatezza se un certo tipo di conto/carta sia o meno adatto, in linea di massima, alle proprie esigenze (ovvero al proprio profilo);
  • di effettuare un rapido confronto tra i costi dei diversi tipi di conto/carta (per scegliere il più conveniente);
  • di confrontare il costo annuo effettivamente sostenuto per la tenuta del conto/carta, i servizi di gestione della liquidità e i servizi di pagamento (che si trova nel riepilogo spese allegato all’estratto conto di fine anno) e l’ICC (riportato nel Riepilogo delle Spese). Una differenza significativa può voler dire che quel conto forse non è il più adatto alle esigenze del Cliente e, quindi, è opportuno verificare se ci sono offerte più convenienti per le proprie esigenze.

Più in basso, nella pagina, si riporta il link ad una pagina relativa alla descrizione di come si determina l’ICC.

Per maggiori informazioni ti invitiamo a contattare l'Assistenza Clienti.


Tassi di cambio TASSI DI CAMBIO SULLE OPERAZIONI IN VALUTA DIVERSA DALL'EURO